Si è svolta ieri, domenica 21 ottobre 2018, la prima Messa Sociale del nuovo anno pastorale 2018-19. Una chiesa gremita ha accolto la celebrazione tenuta dal nuovo Padre Spirituale della della Confraternita della SS. Addolorata e San Domenico Mons. Emanuele Ferro.

Durante la celebrazione della Eucarestia il nuovo Rettore ha aperto l’anno sociale con un messaggio spirituale di invito alla fratellanza, sempre con il cuore rivolto a Gloria di Maria Santissima Addolorata.

Significativo il passaggio di consegne tra l’uscente amministrazione e il nuovo commissario arcivescovile. Seduti in prima fila, Raffaele Vecchi priore uscente e Giancarlo Roberti, neo commissario nominato da S.E. Monsignor Filippo Santoro, hanno seguito attenti le parole del messaggio del Padre Spirituale. Un momento significativo per la Confraternita della SS. Addolorata e San Domenico. 

“Ringrazio il Priore Vecchi, l’interno consiglio di amministrazione, gli officiali e tutti i suoi collaboratori”, ha cosi esordito nel suo primo messaggio alla guida delle mozzette nere Giancarlo Roberti.

“Ringrazio S.E. Monsignor Filippo Santoro per questa nomina, un lavoro che sarà impostato soprattutto sul dialogo. Invito chiunque voglia a dialogare con me, a dialogare con noi. Che sia un commento positivo che sia un invito a fare meglio. La Confraternita ha bisogno di tutti noi, ha bisogno di tutti voi”, cosi il Commissario.

Un abbraccio tra Vecchi e Roberti ha suggellato il passaggio di consegne. 

Al termine della Messa Mons. Emanuele Ferro ha invitato i presenti a rendere omaggio al fazzoletto bianco e al cuore d’oro della Vergine Addolorata.

Si apre un nuovo percorso per la Confraternita della SS Addolorata e San Domenico. Buon cammino al Padre Spirituale Don Emanuele Ferro e al Commissario Giancarlo Roberti.