A Forore

7450

Poche ore prima la comunità festeggiava il Carnevale… coriandoli, luci, colori… poi… tutto d’un tratto il cielo si tinge di nero… allo scoccare della mezzanotte tra il martedì e il Mercoledì delle Ceneri, i confratelli della SS.ma Addolorata e San Domenico escono in processione lungo il cuore di città vecchia: un corteo penitenziale che segna l’avvio della Quaresima a Taranto, è la cosiddetta A Forore.

A Forore

Mottetto la Desolata di Padre Serafino Marinosci

Al rientro del corteo penitenziale A Forore, prima di accedere in San Domenico, il corteo si posiziona sulle scalinate e la banda, sita su via Duomo, esegue il caratteristico mottetto la Desolata.

Il corteo penitenziale A Forore è una delle tre processioni che la Confraternita di Maria Santissima Addolorata e san Domenico svolge durante la Quaresima: nella quinta domenica c’è il Crocifisso, mente durante la Settimana Santa c’è il Pellegrinaggio della Beata Vergine Addolorata (il Giovedì Santo).

Il corteo penitenziale nel cuore di Città Vecchia

Dopo il corteo penitenziale che precede il Mercoledì delle Ceneri i confratelli saranno impegnati nelle solenni Quarantore e alla successiva domenica si occuperanno delle Vie Crucis.

Il rientro a San Domenico

La Banda chiude la processione

E’ circa l’una di notte del Mercoledì delle Ceneri: il Corteo penitenziale del 21 e 22 febbraio 2023 sta rientrando nell’oratorio. Inizia ufficialmente la Quaresima a Taranto.

Articolo precedente“E’ tempo nostro”. Esposizione del Santissimo e Quarantore al Carmine
Articolo successivoAl via il grande speciale su SettimanaSantaTaranto.it: oltre Quaranta giorni per vivere la Passione nella “Capitale italiana dei Riti”