Domenica 17 febbraio alle 11.00, come consuetudine, ci sarà la messa sociale della Confraternita dell’Addolorata e San Domenico nel tempio sul pendio in città vecchia.

Domani è anche la festa dei Sette Fondatori dell’Ordine dei Servi della Beata Vergine Maria. Da tale Ordine dei cosiddetti serviti deriva il fondamento della devozione alla Madre di Dio Addolorata. Al termine della messa si reciterà la coroncina dei Sette Dolori.

I sette santi fondatori, come dice il nome, furono i primi padri fondatori dell’Ordine dei servi di Maria (OSM), oltre a Filippo Benizi. Secondo la Legenda de Origine Ordinis, la principale fonte letteraria datata ai primi decenni del secolo XIV, fu un gruppo numericamente ben determinato, ossia, di sette, e appellato septem viri (11 volte nella Legenda), septem fratres (8 volte). I primi fratres, parentes, inceptores, conditores della religiosa famiglia dei servi di Maria furono anche tutti fiorentini (n. 15).

I sette santi fondatori furono canonizzati da papa Leone XIII il 15 gennaio 1888. La loro festa è celebrata il 17 febbraio o il 12 febbraio nell’antica data tradizionale rispettata dalla Forma straordinaria.