L’Arciconfraternita del Carmine comunica i nomi delle personalità invitate a reggere il “laccio” della statua del Cristo Morto in occasione della Processione dei Sacri Misteri del Venerdì Santo.

Nella prima parte del percorso ai lati del simulacro ci saranno il Comm. Leopoldo Vitale, Confratello Assistente della stessa Arciconfraternita, Commendatore dell’Ordine Equestre del santo Sepolcro, Sua Ecc. il Luogotenente Gr. Uff. Prof. Notaio Ferdinando Parente, Luogotenente per l’Italia Meridionale dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, l’Amm. Salvatore Vitiello, Comandante di Marina Sud, persona da sempre impegnata nel saldare lo storico legame tra la Marina Militare e la città di Taranto e, dunque, vicino alle Tradizioni legate al territorio della città bimare e l’Avv. Carlo Raffo.

Nella seconda parte del corteo processionale il “laccio” sarà retto dal Comm. Francesco Zito, Priore emerito dell’Arciconfraternita e Commendatore dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, da Mons. Paolo Oliva, Vicario Episcopale per il laicato dell’Arcidiocesi di Taranto, dal Comm. Dott. Antonio Rubino, Commendatore dell’Ordine Equestre del santo Sepolcro e dall’Arch. Angelo Capuzzimati, uomo impegnatissimo nel sociale con l’associazione dedicata all’amato figlio scomparso Pierangelo per cui, dal 2018, è in corso il procedimento diocesano per il riconoscimento delle virtù eroiche dimostrate durante la sua sofferta malattia.