Crocifisso, altare San Domenico

Si è svolta Domenica 17 febbraio la Messa Sociale della Confraternita dell’Addolorata e San Domenico nel tempio sul pendio in città vecchia.

La funziona celebrata da Monsignor Emanuele Ferro, nuovo Padre Spirituale della Confraternita delle mozzette nere, ha visto alcuni confratelli, come da tradizione, presenziare in abito di rito. 

La funzione è coincisa con la la festa dei Sette Fondatori dell’Ordine dei Servi della Beata Vergine Maria. Da tale Ordine dei cosiddetti serviti deriva il fondamento della devozione alla Madre di Dio Addolorata. Al termine della messa Don Emanuele ha invitato i presenti alla recita della coroncina dei Sette Dolori nella Cappella dedicata alla Vergine.

Prima della benedizione sia Monsignor Ferro che il commissario arcivescovile hanno informato i presenti delle prossime attività in corso e di alcune novità.

Il Padre Spirituale, nominato ad ottobre dal Vescovo Filippo Santoro, a seguito del trasferimento del Reverendo Mons. Marco Morrone nella parrocchia Santa Teresa del Bambino Gesù nel Santuario della Madonna della Sanità  in Martina Franca, ha informato su una novità che sarà presente durante la Quaresima 2019.

Don Emanuele Ferro ha invitato confratelli ha presenziare a tre incontri che si svolgeranno in oratorio durante il periodo quaresimale per un momento di preghiera e soprattutto di condivisione di opinioni, idee e pensieri.

“Invito i confratelli a partecipare a questi incontri, cosi potremo conoscerci. In questo momento la Confraternita è retta da un Commissario nominato dall’Arcivescovo. Come sapete si dovrà nominare una Consulta che dovrà individuare il nuovo Priore. Questi incontri serviranno a conoscerci e a rendere più agevole questo compito”.